• Il Mio Salotto

L’astratto concreto di Yann Houri

Come già visto nei miei articoli, io adoro l’arte astratta, dove sono le mie sensazioni a decidere cosa il quadro rappresenta. L’opera non mi deve dare una soluzione, un’immagine chiara, ma deve darmi una sensazione, un’emozione. Come ho già scritto, in sostanza deve, semplicemente, stupirmi.

Per questo voglio parlarvi di un artista astratto che riesce a concentrare tutto quello che ho appena detto: Yann Houri. Un giovane (classe 1990) artista Francese, che vive e lavora a Parigi, a metà tra la pittura e la scultura. Ed è proprio questa la sua speciale caratteristica, o meglio, quella dei suoi quadri. Se nel mio articolo precedente vi ho parlato di "scolpire disegni", qui si dipingono sculture.


La sua innovativa tecnica e la continua sperimentazione su colori, materiali e procedimenti, riesce a fare si che i suoi quadri astratti, emergano dalla tela, o dal supporto piano che le ospita.



Le sue onde di colori realmente esplodono verso l’osservatore. L’effetto è, almeno su di me, terribilmente affascinante e ipnotico. Quello che Yann vuole cercare di rappresentare sono le emozioni, in particolare un singolo momento di un’emozione, per questo motivo l’opera non può essere statica, perché l’emozione si evolve, cresce, diventa dirompente.



È la stessa emozione che guida la mano di Yann nella realizzazione. Nulla è prestabilito, tutto segue e si evolve, anche con tempi lunghi, modellato dall’istinto illuminato dell’artista, così come l’interpretazione sarà modellata dall’istinto dell’osservatore, come riporta lo stesso Yann:


« A work of art is a place of meeting and sharing, it only exists and lives through the mind of the viewer »

"Un'opera d'arte è un luogo di incontro e condivisione, esiste e vive solamente nella mente dell'osservatore"



Il suo stile, e la sua abilità nell’andare “oltre il quadro” lo hanno reso famoso in tutto il mondo, e le sue opere sono state esposte nei musei di ogni continente.



Osservate le sue opere adesso, e cercate dentro di voi l’attimo dell’emozione che per voi è rappresentato, cosa faranno i colori? Esploderanno? Vi investiranno? Si muoveranno come nel vento? Ognuno ha la propria risposta, ed è sempre giusta. Basta emozionarsi.


Fonte immagini: https://yannhouri.com/ , https://www.instagram.com/yannhouri/





73 visualizzazioni0 commenti